Dieta del diabete

Sottaceti nel diabete di tipo 2: posso mangiare?

In caso di diabete, il paziente è obbligato a seguire la dieta per stabilizzare il livello di zucchero nel sangue. Gli alimenti sono selezionati in base all'indice glicemico (GI). Basta non dimenticare che il cibo ipercalorico nel menu è ridotto al minimo.

I diabetici di tipo 2 con un menu ben progettato possono ridurre la malattia a zero e prevenirne lo sviluppo in un tipo insulino-dipendente. I pazienti di tipo 1, che mangiano correttamente, riducono il rischio di glicemia e riducono il numero di iniezioni di insulina.

Molti pazienti sono spesso interessati ai medici: è possibile sottoporli al diabete? Una risposta inequivocabile - puoi, ma dovresti seguire alcune regole nel loro uso. Di seguito verrà fornito il concetto di GI e la sua importanza nella scelta degli alimenti per la dieta del paziente. Inoltre presentato permesso di salatura e il loro tasso di consumo giornaliero.

Indice glicemico di sottaceti

Il concetto di GI è un indicatore digitale della velocità di scissione del glucosio che entra nel sangue dopo aver consumato prodotti contenenti carboidrati. Più basso è l'indice, più sicuro è il prodotto.

Vale la pena sapere che alcune verdure e frutta possono cambiare il loro indice a seconda della consistenza e del trattamento termico (i sottaceti non aumentano il GI). Pertanto, è vietato fare succhi di frutta consentiti, possono aumentare il livello di zucchero nel sangue di 4 mmol / l in un periodo piuttosto breve di tempo.

Le carote crude hanno un indice di 35 UI, ma se cotte, allora 85 UI, che è un valore inaccettabile per un menu diabetico. Ricorda che frutta e verdura portano alla purea di patate, aumentando così il loro indice.

La divisione del GI in categorie:

  • fino a 50 UI - prodotti che costituiscono la dieta principale per il diabete;
  • 50 - 70 U - consentito più volte alla settimana nel menu;
  • 70 unità e oltre - sotto il più stretto divieto.

La salatura è consentita da quelle verdure che hanno IG fino a 50 U. È importante che, quando vengono conservati, lo zucchero non venga consumato.

Sottaceti permessi

La salatura può essere inclusa nella dieta quotidiana, assicurati di prestare attenzione al contenuto calorico del prodotto. Anche il succo di pomodoro è considerato una specie di conservazione. A differenza delle bevande alla frutta, è consentito bere non più di 200 grammi.

Includere questo succo nel menu dovrebbe essere gradualmente, a partire da 50 ml e portando entro quattro giorni una porzione a 200 ml. cosa più importante, monitorare i livelli di zucchero nel sangue e se il corpo risponde positivamente al succo, quindi portarlo tutti i giorni a colazione.

Tutte queste raccomandazioni sono adatte per il diabete di tipo 2. Qualunque dimissione dalla dieta diabetica insulino-dipendente dovrebbe discutere con l'endocrinologo.

Che salatura è possibile con il diabete:

  1. cetrioli;
  2. pomodori;
  3. zucchine;
  4. melanzane (se in conservazione non c'è olio vegetale);
  5. peperone dolce;
  6. prugne a base di adika (in piccole quantità);
  7. fagiolini verdi;
  8. insalate complesse da diversi tipi di verdure.

Separatamente, è possibile conservare le verdure salate per i diabetici, senza zucchero.

I benefici dei sottaceti

Tutti i prodotti sopra indicati hanno un GI basso. Ma non dimenticare di prendere in considerazione il loro contenuto calorico. Quindi, i pomodori sono le verdure più ipercaloriche, ed è necessario limitare l'uso di questo prodotto a due pezzi al giorno.

I fagiolini non sono solo benefici, ma anche effetti benefici sul corpo del paziente. Può ridurre leggermente i livelli di zucchero nel sangue. Non per niente, ci sono molte ricette popolari per il trattamento del diabete e cioè i bean bean. Chiudilo nei baccelli e puliscili da loro.

La salatura integra perfettamente uno dei pasti. Le insalate sono fatte di loro, sono aggiunte al primo (sottaceto) e ai secondi piatti. È anche possibile utilizzare la conservazione come spuntino, aggiungendo cibo con una fetta di pane di segale o un uovo sodo. Ma non dimenticare che il numero consentito di uova non è superiore a una al giorno. Ciò è dovuto all'aumento del contenuto di colesterolo nel tuorlo. Il GI della proteina è 0 UI e il tuorlo è 50 UI.

I cetrioli e inscatolati non fanno eccezione, contengono un numero di sostanze utili, come ad esempio:

  • Vitamine del gruppo B;
  • vitamina C;
  • vitamina PP;
  • zinco;
  • fosforo;
  • ferro;
  • pectine;
  • fibra.

Pectine e fibre normalizzano il lavoro del tratto gastrointestinale, eliminano il colesterolo dal corpo, prevenendo così la formazione di placche di colesterolo. Questo ortaggio è al 96% di acqua.

In caso di diabete mellito di zucchine è meglio conservare le fette, piuttosto che farne caviale. Questo vegetale è a basso contenuto calorico, facilmente digeribile e sopprime la sensazione di fame. Molti pazienti con diabete di tipo 2 sono obesi e dovrebbero sicuramente includere zucchine nella loro dieta. Ciò è dovuto al fatto che il vegetale stimola le funzioni motorie del tratto gastrointestinale, cioè migliora l'azione del succo gastrico.

Sostanze utili nelle zucchine in scatola:

  1. Vitamine del gruppo B;
  2. vitamina C;
  3. potassio;
  4. sodio;
  5. ferro;
  6. di rame;
  7. zinco.

Ma con l'uso di zucchine bisogna stare attenti ai pazienti affetti da malattie renali.

Dal momento che questo vegetale contiene una maggiore quantità di potassio.

Le cipolle dovrebbero essere aggiunte alla conservazione complessa quando più di un vegetale viene usato nella ricetta e non solo a causa del basso GI. Completa perfettamente il gusto dei sottaceti. Il bulbo di cipolla contiene le seguenti sostanze benefiche:

  • vitamina A;
  • vitamina C;
  • vitamina D;
  • Vitamine del gruppo B;
  • vitamina K;
  • magnesio;
  • potassio;
  • di rame;
  • selenio;
  • fluoro.

Un'adeguata assunzione giornaliera di cipolle impedisce lo sviluppo di aterosclerosi, che i diabetici insulino-dipendenti sono inclini a. La verdura rimuove dal colesterolo cattivo del corpo. Anche le cipolle inibiscono i processi infiammatori del tratto gastrointestinale.

Il peperone dolce ha un indice di soli 10 UI, è anche a basso contenuto calorico. Pertanto, è sicuro integrare la dieta con questa verdura in scatola. È un magazzino di vitamine e oligoelementi. La quantità contenuta di vitamina C supera anche limoni e ribes.

Vitamine e oligoelementi in peperoni:

  1. Vitamine del gruppo B;
  2. vitamina C;
  3. vitamina PP;
  4. magnesio;
  5. iodio;
  6. fosforo;
  7. calcio;
  8. sodio;
  9. capsaicina alcaloide.

È la capsaicina alcaloide che conferisce al pepe il suo caratteristico sapore dolciastro. Ha un effetto benefico sul tratto gastrointestinale.

Suggerimenti per la nutrizione diabetica

In caso di diabete mellito, il paziente deve riconsiderare radicalmente la dieta per evitare che la malattia diventi insulino-dipendente. Quando, dopo ogni pasto, sarà costretto a fare iniezioni di insulina breve o ultracorta.

È molto importante bere almeno due litri di liquidi al giorno: questo è il valore minimo e più è possibile. Quindi, molti pazienti calcolano la loro dose giornaliera in base all'apporto calorico.

Consentito di bere acqua, tè verde e nero, caffè, con aggiunta di crema al 10% di grassi. Succhi e composte dovrebbero essere esclusi dalla dieta. Bere menu è permesso di diversificare decotto. Non sono solo gustosi, ma anche sani. Ad esempio, un decotto di croste di mandarino nel diabete aumenta la resistenza del corpo a varie infezioni e lenisce il sistema nervoso.

È preparato molto semplicemente:

  1. strappare o tagliare a pezzi grandi la buccia di un mandarino;
  2. versare acqua bollente nella quantità di 150 - 200 ml;
  3. lasciarlo riposare sotto il coperchio per almeno 3-5 minuti;
  4. il dolcificante può essere aggiunto se desiderato.

Nella stagione in cui questo agrume non è sugli scaffali dei negozi, sarà ragionevole fare scorta di bucce di mandarino. Deve essere asciugato e schiacciato fino allo stato di polvere in un frullatore o macinacaffè appena prima della preparazione del tè. Per una porzione è necessario un cucchiaino di tale polvere.

Fino a metà della dieta giornaliera del paziente dovrebbe essere verdure fresche, in umido o bollite. Di loro sono preparati e contorni complessi con l'aggiunta di carne o pesce. Le verdure possono essere consumate in uno qualsiasi dei pasti - domani, pranzo, merenda o cena.

Sono ammessi i seguenti ortaggi:

  • zucchine;
  • di pomodoro;
  • zucca;
  • melanzane;
  • aglio;
  • tutti i tipi di cavoli;
  • pepe amaro e dolce;
  • piselli secchi e freschi;
  • cipolle;
  • lenticchie.

Assaggiare la qualità delle verdure è ragionevole per integrare i verdi, che non è solo gustoso, ma anche utile. Sono ammessi tali green:

  1. prezzemolo;
  2. aneto;
  3. spinaci;
  4. foglie di lattuga;
  5. basilico.

Da tutto quanto sopra, possiamo distinguere i principi di nutrizione nel diabete mellito di tipo 1 e 2:

  • tutti i prodotti della dieta con basso indice glicemico e ipocalorico;
  • la metà dei piatti consiste di verdure;
  • Il menù giornaliero obbligatorio comprende verdure, frutta, cereali e prodotti di origine animale;
  • cibo frazionario, in piccole porzioni, da cinque a sei volte al giorno;
  • la quantità minima di fluido consumato da due litri;
  • eliminare l'alcol - in quanto può sviluppare l'ipoglicemia e persino ritardare.

Aderendo alle regole per la scelta degli alimenti e dei principi nutrizionali della terapia dietetica, il paziente controlla i livelli di zucchero nel sangue entro i limiti normali e si protegge dallo sviluppo di complicazioni da diabete.

Il video in questo articolo parla di sottaceti naturali e dei loro benefici.

Guarda il video: Cosa - e come - mangiare per il Diabete di Tipo 2 (Gennaio 2020).

Loading...